Scrivici
Home L'Azienda
TRADIZIONALE
DURA
Stabilimento Il Laboratorio Dove Siamo

L’ossidazione anodica dura

Questo tipo di trattamento ha la peculiarità di dare luogo a rivestimenti anodici duri, con spessori da 25 a 125 microns.

Simile al trattamento di ossidazione tradizionale, viene però effettuato in soluzioni di acido solforico a temperature molto più basse.

Riducendo la temperatura ed aumentando la densità di corrente applicata si ottiene uno strato anodico a porosità molto più bassa, e quindi, molto più duro (400-500 vickers)

La OXAL 2000 dispone, sulla linea di ossidazione anodica dura, di un computer di processo che permette di preimpostare la densità di corrente di ossidazione, di ottenere una stampa automatica dei parametri mantenuti (volt, ampere, temperatura) durante la lavorazione, di controllare e quindi di garantire la qualità del processo.
 
Lo spessore dello strato dipende dalle leghe trattate (non tutte infatti si prestano a raggiungere elevati spessori) e può raggiungere agilmente i 40 microns.

Le principali caratteristiche dello strato cosi ottenuto sono :
  • la durezza
  • la resistenza all’abrasione
  • il basso coefficiente di attrito nel caso di frizione o sfregamento
Per questa ragione l’ossidazione dura viene richiesta per tutti quei particolari meccanici, quali, ad esempio, pistoni, cilindri e ingranaggi, che sono soggetti ad elevate sollecitazioni meccaniche.
 
Stab. e uffici: loc. Mulino - Roccavignale - SV - Tel. 019 565370 fax 019 5600620 oxal@oxal2000.com